Ultimi post da blog interessanti

No al suicidio assistito, così l’American Medical Association e il Consiglio Medici Spagnoli

UCCR Online - Ven, 15/06/2018 - 17:55

Al punto 5 delle nostre dieci ragioni laiche contro eutanasia e suicidio assistito abbiamo citato la forte opposizione delle principali associazioni mediche internazionali. Giustappunto, l’American Medical Association (AMA) ha recentemente rifiutato non solo di rivedere la sua contrarietà al suicidio assistito, ma anche di assumere semplicemente una posizione neutrale.

Nella relazione 5-A-18, infatti, l’AMA ha anche respinto la richiesta dei fautori della dolce morte di modificare la terminologia per descrivere l’eutanasia, così da renderla più appetibile.

Fu

...

Continua a leggere...

La distruzione dei templi pagani, più fantasia che storia

UCCR Online - Ven, 15/06/2018 - 06:18

«La storia in gran parte sconosciuta e profondamente scioccante di come il cristianesimo violento, spietato ed intollerante estinse il mondo classico». Prosegue la saga del “libro che la tua chiesa non ti farebbe mai leggere”, questa volta a cura della critica d’arte (ma priva di titoli in ambito storico) Catherine Nixey: The Darkening Age: The Christian Destruction of the Classical World è il titolo del suo (primo) libro. Una collezione di falsità, seppur celebrata dalla stampa inglese.

L’autrice, una sorta di Corrado Augias in gonnella, è consapevole che «la storia delle buone opere del cristianesimo è stata raccontata tante volte», per questo ha deciso di smascherare le presunte malefatte. Peccato che la storica Dame Averil Cameron, docente emerito di Antichità e Storia Bizantina presso l’Università di Oxford ha liquidato

...

Continua a leggere...

Il vizio (dimenticato) della gola

Costanza Miriano - Ven, 15/06/2018 - 00:22

di Emanuele Fant

Dei sette vizi capitali, ce n’è uno che non prendiamo sul serio. È la gola. Alzi la mano chi lo riconosce come proprio difetto in confessionale. La smodatezza nel mangiare e nel bere è tollerata con compiacenti sorrisini, a volte è imposta ai bambini (“Ancora un cucchiaio!”), si impiega per festeggiare sacramenti e cerimonie.

L’uomo medievale aveva una vita spirituale meno disinvolta. Dante Alighieri immaginava una pena tutt’altro che leggera per i golosi del suo Inferno: si rotolavano nel fango come maiali, erano colpiti in eterno da una pioggia scura e puzzolente e, se questo non bastava, a turno venivano scuoiati da un grosso cane a tre teste.

“Non è un po’ troppo per dei semplici mangioni?”, ci chiediamo sbigottiti rileggendo le tragiche terzine che ci giungono, ancora vivide, da lontano.

I peccati sono spesso desideri nati sani (la necessità di nutrirsi), corrotti dalle eccessive attenzioni che dedichiamo loro. Come figli viziati, gli istinti eletti a ragione di vita, pretendono uno sguardo continuo ed esclusivo. E finiscono per farci soffocare.

È proprio l’apnea una delle patologie più comuni tra gli obesi. Gli accumuli di adipe premono sul diaframma e sulle vie respiratorie, il cuore deve pompare maggiormente un sangue con scarsi livelli di ossigenazione. Le conseguenze di tanto sforzo possono essere anche molto gravi: ben mille persone a settimana muoiono per complicazioni legate all’obesità, e la tendenza è tutt’altro che in diminuzione.

Se ai tempi di Dante era in sovrappeso solo qualche esponente delle classe sociali elevate, oggi le statistiche dicono che a mangiare troppo e male siamo in molti e, curiosamente, le persone meno abbienti sono le prime, vista la ricca offerta di cibo-spazzatura a basso prezzo.

Alla luce di questo allarme universale che preoccupa le organizzazioni di sanità, forse dovremmo rivalutare la bilancia come dispositivo per un allarme spirituale; ammettendo che l’anima sta addirittura in relazione con la nostra, imminente, prova-costume.

fonte: Credere

 

Peggio di così

Berlicche - Gio, 14/06/2018 - 23:50

Mi ha colpito una notizia dagli Stati Uniti. Il consiglio comunale di Berkeley, California, la punta progressista dello stato più progressista degli Stati Uniti, ha dichiarato che esiste un’emergenza climatica che è “più significativa della seconda guerra mondiale” e ha chieso uno sforzo immediato per “stabilizzare umanamente la popolazione” e “rovesciare gli errori ecologici“. Come fare ciò? “Per fermare la sesta estinzione di massa si richiede uno sforzo per preservare e ristabilire metà della biodiversità terrestre in corridoi di fauna selvatica interconnessi” e, appunto, stabilizzare umanamente la popolazione.
Si va avanti citando Papa Francesco sul fatto che siamo sull’orlo del suicidio globale e che la creazione stessa è in gioco. Cosicché, costruendo e installando infrastrutture per l’energia rinnovabile, educando la cittadinanza ed evitando consumismo e narcisismo potremo salvare il pianeta.

Vabbé.

Sapete perché mi ha fatto impressione? Perché è la conferma che l’uomo non può vivere senza Dio. Quando si nega un principio superiore occorre inventarsi continuamente un idolo da adorare e un nemico da affrontare, educando coloro che non ne siano convinti.
Mentre il riscaldamento globale appare sempre più ogni giorno come fuffa, mentre le popolazioni occidentali consumiste e narcisiste fanno sempre meno figli, nella terra più ricca, istruita (Berkeley è città universitaria) e tecnologicamente più evoluta del pianeta si invoca la mobilitazione a regredire, chiamando ad un impegno più intenso che per una guerra che ha contribuito efficacemente a stabilizzare la popolazione mondiale massacrando qualche decina di milioni di persone. Ne consegue che chi nega tutto questo è peggio dei nazisti. Mi auguro di non finire nei loro campi di concentramento.

Francamente mi pare il genere di documento che può sfornare solo una classe di ricchi e viziati figli di papà, incapaci di capire il vero orrore perché incapaci di vedere il vero bello. Una elite che sembra essere la stessa ovunque, con le identiche parole d’ordine, con la medesima arroganza, con quella sete di senso che non riusciranno a colmare dovessero salvare tutti i pinguini, alimentare tutte le loro megamacchine e i loro jet ad energia solare.

Greetings loved ones
Let’s take a journey
I know a place
Where the grass is really greener
Warm, wet n’ wild…

PS: parlando di “corridoi di fauna selvatica interconnessi”, interconnected wildlife corridors, mi sono visualizzato i sentieri di canditi percorsi dagli orsetti gommosi di questo video…

Studi di genere: la supercazzola di due studiosi svela la zero credibilità

UCCR Online - Gio, 14/06/2018 - 17:22

Due studiosi statunitensi, sotto falso nome, hanno redatto uno studio farlocco nel filone dei gender studies (studi di genere), collezionando appositamente una serie di assurdità per fingere di dimostrare che l’organo sessuale maschile sia una costruzione sociale e non un organo anatomico. Incredibilmente la supercazzola è stata pubblicata su una rivista scientifica, dimostrando come a questo tipo di studi venga concessa una immeritata ed aprioristica credibilità.

Due premesse. Gli studi di genere altro non sono che il parto intellettuale delle ossessioni storiche del femminismo radicale in associazione alle rivendicazioni Lgbt. Il loro cavallo di battaglia è appunto l’identità (o ideologia) di genere, secondo la quale la maschilità e la femminilità non sarebbero legati al sesso di nascita, ma concetti relativi, dinamici e culturali. In Italia sono sostenuti addirittura dalla rivista Le Scienze, grazie all’approvazion

...

Continua a leggere...

Se la difesa di Asia Bibi è poco cool: l’ipocrisia dell’Onu è anche la nostra

UCCR Online - Gio, 14/06/2018 - 08:03

 
 
 
di Pierluigi Battista*
*da Corriere della Sera, 10/06/18

 

Tra pochissimo si toccherà quota 3.300. Un record molto triste perché 3.300 sono i giorni che Asia Bibi, in Pakistan, ha già scontato, colpita da un’accusa grottesca di “blasfemia”.

Asia Bibi è una donna pakistana che ha la sventura di essere cristiana e per il solo fatto di aver avuto la spudoratezza di girare per strada da sola è stata condannata a morte, con una condanna per il momento, ma solo per il momento, sospesa. Per qualche tempo Asia Bibi ha ricevuto la solidarietà di molte organizzazioni umanitarie, e ovviamente del Vaticano.

Dopo un

...

Continua a leggere...

La risoluzione 441\2 delle Nazioni Unite sulla soppressione di bambini sotto i dodici anni di età

Berlicche - Mer, 13/06/2018 - 22:54

Il Segretario dell’ONU fissa lo sguardo sull’uomo rivestito dal tradizionale mantello bianco ornato di piume e dice “La parola al rappresentante del Nuovo Impero Azteco. Ha la facoltà di parlare”.

“Vi ringrazio, signor Segretario, Onorevoli colleghi”, esordisce il diplomatico. “Intendo oggi dare la mia dichiarazione di voto sulla risoluzione che prevede tra l’altro il bando dei sacrifici umani per i bambini al di sotto dei dodici anni. Tale proposta è inaccettabile, e il mio paese la respinge senza mezzi termini. Mi domando come certe nazioni possano parlare di multiculturalismo e poi presumere di portarci via le nostre più antiche tradizioni. Pensate forse che noi sacrifichiamo i nostri figli per puro interesse o crudeltà? No, perché, come concordano il 97% dei nostri scienziati, è il solo modo efficace di fermare i cambiamenti climatici. Esiste una vasta letteratura in merito che questa assemblea non può ignorare. Noi rifiutiamo l’idea che i nostri cittadini debbano soffrire perché qualche burocrate ha deciso che non si devono uccidere bambini per il bene di tutti. L’idea che il sacrificio di adulti possa essere sufficiente nell’odierno scenario di mutamenti del clima è ridicolo. Otto secoli di esperienza ci dicono che questa proposta deve essere respinta. Il Glorioso Impero Azteco ha parlato”.

L’uomo si siede. “La parola al rappresentante della Federazione Inca”, recita il Segretario.
L’uomo si toglie la mantellina di alpaca e si alza in piedi. “Onorevoli colleghi, associo la mia voce a quella del molto rispettabile Ambasciatore Azteco. Il bandire oppure ostacolare il tradizionale disporre dei figli malati, deformi o anche solo indesiderati sarà considerato da tutti i popoli della nostra Federazione come una inaccettabile ingerenza nel nostro modo di vivere. Un malinteso senso di pietà non deve farci dimenticare che se le nostre terre sono così prospere è anche grazie al sacrificio di tante vite che non possiamo realmente considerare innocenti, in quanto il loro stesso essere un peso per la comunità ha causato la loro condanna. Se li facessimo sopravvivere, come potrebbero i nostri figli più forti entrare nella vita  con questo fardello aggiuntivo? Se poi dobbiamo parlare di quei, per fortuna rari, sacrifici resi necessari da eventi catastrofici particolari, faccio notare che sono tra le nostre più antiche e venerate tradizioni. Unire il progresso, cioè il disporre dei pesi morti, e la tradizione, ci ha permesso di restare una Condfederazione di Nazioni libera e vigorosa. Il nostro voto è no.”

“La parola adesso passa al rappresentante del Reich Germanico”
“Come i molto onorevoli colleghi che mi hanno preceduto hanno bene esposto, sarebbe del tutto intollerabile una moratoria della soppressione di tante vite inutili. Il bambino sotto i dodici anni non ha altri diritti che quelli dati dai suoi genitori; e ai suoi genitori questi sono dati dallo Stato, dal nostro glorioso Fuehrer. Perciò, di cosa stiamo parlando? Di vite non umane, di possibilità che forse un giorno si concretizzeranno, ma nel frattempo sono e devono rimanere a completa disposizione della Nazione. E se il Reich, per il bene del Reich stesso, non vuole perdere risorse dietro esseri non produttivi e a sottospecie umane che potrebbero contaminare la purezza stessa della razza, nessuna risoluzione potrà fargli cambiare idea. Il nostro voto è negativo.”

“Adesso parla il rappresentante delle Isole Normanne”
“Colleghi dell’Assemblea, è già stato detto molto. La Regina della Britannia e delle Terre del Nord mi ha personalmente incaricato di rivolgere il suo appello affinché questa proposta sia respinta, in nome del progresso. Nel nostro mondo sempre più tecnologico l’efficienza si misura dalla qualità. Che qualità possiamo avere se tanti mostri deformi rimangono in vita? Come possiamo dirci pietosi se a certi figli, amati nonostante la loro deformità, fosse concesso di vivere? A quali vite di sofferenze e privazioni li condanneremmo? No, neanche a noi fa piacere sopprimerli, ma sappiamo che è per il loro bene, oltre che per il bene più grande di tutta la nazione e, oserei dire, di tutto il mondo. Il giorno che le tecniche di diagnosi prenatale saranno sviluppate a sufficienza potremmo eliminare questi orrori, questi errori della natura direttamente prima della nascita; ma, fino a quel momento, il nostro è un convinto no.”

Il Segretario consulta i fogli che ha davanti. “Ora la parola passa al rappresentante della Repubblica Italiana”.
Vi fissa. “Allora, cosa intendete dire?”

Il veterano di guerra si converte a 95 anni: «E’ da una vita che Ti cercavo»

UCCR Online - Mer, 13/06/2018 - 15:30

L’australiano Stanley Everett compirà 96 anni a luglio e da pochi giorni ha ricevuto i sacramenti cattolici del Battesimo, dell’Eucarestia e della Cresima.

I tanti anni alle spalle non gli hanno tolto la lucidità: «Mi sembra che ho ancora tanto da imparare. Tanto per cominciare, inizio a fare il segno della croce quando gli altri hanno già finito», ironizzando sull’ormai lentezza dei movimenti.

Il 17 maggio scorso ha ricevuto la Prima Comunione nella cappella Villa Maria Centre, a Fortitude Valley (Australia). «Un completo cambiamento della mia vita. Per tutta la vita l’ho cercato», ha detto riferendosi a Colui che, unico, salva l’esistenza umana dall’effimero nulla a cui è altr

...

Continua a leggere...

Migranti ed il caso Aquarius. Le parole di Bergoglio e Caffarra sono la bussola

UCCR Online - Mer, 13/06/2018 - 06:37

I naufraghi a bordo della nave Aquarius verranno trasferiti su navi italiane e condotti a Valencia. Queste le ultime notizie dopo che il ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha negato alla nave il permesso di attraccare in un porto italiano. Il Paese è diviso e la lotta intestina tra buonisti e razzisti -così come entrambi gli schieramenti si definiscono a vicenda- è senza esclusione di colpi.

Anche parte della comunità cattolica è travolta nel volgare furore dei social, in un irrazionale clima da ultrà. A venire verbalmente colpiti anche alcuni esponenti ecclesiastici, in gran parte contrari al principio di non accoglienza. Spiace vedere come la retorica anticlericale sia penetrata così profondamente in casa cattolica: “taci cardinale, facile predicare mentre vivi nel lusso!”. “Il Vaticano non si deve intromettere nella politica italiana!”. “I vescovi si occupino piuttosto dei preti pedofili!”

...

Continua a leggere...

Esegesi e sentimenti

Berlicche - Mar, 12/06/2018 - 23:39

In fondo neanche Nostro Signore, quando esponeva le sue parabole, veniva capito. Non che io voglia paragonarmi a Lui, è che talvolta sembra che anche i più semplici degli esempi rimangano incompresi. O, più probabilmente, sono io che sono troppo oscuro e ingarbugliato.

Così, non sembra che il post di ieri sia stato recepito del tutto. Lo riporto qui:

La ragione senza sentimento è una fredda megera, il sentimento senza ragione è la ragazza facile che si installa a casa tua e ti rovina.
Ambedue le specie andrebbero evitate.
Ma ancora più pericolose sono la fredda megera che fa leva sul tuo sentimento per i suoi interessi, e la ragazza facile che calcola la maniera di fregarti.

Eppure basta fare riferimento all’esperienza (scusate se sono sessista, signore mie… potete voltare l’esempio al maschile, in fondo è lo stesso).

Avete presenti quelle donne fredde, cerebrali, che non riusciresti a scaldare neanche con un falò? Che vedono cosa per loro è giusto e vanno avanti come panzer, togliti di sotto? Questo è il primo tipo descritto. Il secondo è la ragazza trullallera, che segue sempre il cuore, e finisce per rovinarti perché pensa solo al sentimento e mai a ciò che è pratico.
Gli altri due tipi sono ben più pericolosi, perchè hanno doppia faccia. Sono la donna cerebrale che gioca con i tuoi sentimenti e i sensi di colpa; parla di amore e non sa cos’è, fa appello al tuo buon cuore per manipolarti. E finalmente quel tipo di ragazza che apparentemente è tutta sentimenti; e ti svegli una mattina con l’appartamento vuoto e il conto in banca prosciugato.

Fin qui abbiamo parlato del sentimento amore; ma la stessa dialettica si può estendere ad altri sentimenti. Che so, la misericordia, la pietà. Chi sembra non provarne perché pone avanti il proprio interesse, e chi è così compreso da esse che il proprio interesse lo tralascia totalmente, finendo in rovina. E poi i bastardi spietati che alzano il sopracciglio sul comportamento altrui perché così gli conviene, e ancora chi pare tutto buoni propositi e alla fine si scopre che si è arricchito alle tue spalle. Sono sicuro che anche voi, ora che avete capito il gioco, potete fare altri esempi.

Dai, qualcosa vi verrà in mente. Acqua, acqua… fuochino…

Il viaggio di padre Aldo Trento, venerdì a Piacenza

Costanza Miriano - Mar, 12/06/2018 - 18:19

UN CUORE ACCESO DA CRISTO
Il viaggio di Padre Aldo Trento: dal Veneto al Paraguay passando per il fondo degli abissi.

Una storia per immagini (in una nuova e più lunga versione), girata e montata da Guido Tombari, editor Rai

presenta, insieme all’autore,

Alfonso Baruffaldi, medico dentista, volontario all’ospedale di Asuncion

VENERDI 15 GIUGNO 2018, ORE 21
MONASTERO BENEDETTINO – CHIESA DI SAN RAIMONDO
Corso Vittorio Emanuele II, 154, Piacenza

le offerte raccolte durante la serata saranno devolute alle opere di Padre Aldo Trento per gli orfani ed i malati terminali

Nuovo studio: le scuole cattoliche formano studenti più disciplinati

UCCR Online - Mar, 12/06/2018 - 16:57

Da sempre rivolgiamo grande attenzione al mondo della scuola, sopratutto sfidando i pregiudizi di molti sulla presunta inadeguatezza degli istituti cattolici. Uno nuovo studio statunitense guarda in questa direzione sostenendo che l’eduzione al comportamento ricevuta dagli studenti delle scuole cattoliche è migliore.

Sul Wall Street Journal, infatti, viene ripresa la ricerca svolta dal Thomas B. Fordham Institute dell’University of California-Santa Barbara, curata dal prof. Michael Gottfried. Analizzando i dati nazionali sugli studenti delle scuole elementari statunitensi e confrontando tra loro gli alunni delle scuole cattoliche, delle scuole statali e di altre scuole private, religiose e laiche, gli autori hanno ricavato prove statisticamente significative che gli studenti degli istituti cattolici hanno mostrato un miglior e più civil

...

Continua a leggere...

Sindone, il resoconto della datazione pubblicato su Nature diceva il falso

UCCR Online - Mar, 12/06/2018 - 08:49


 
di Andrea Tornielli
La Stampa, 03/05/2018
 

A trent’anni dalla datazione della Sindone con la tecnica del radiocarbonio (i cui risultati apparvero nel 1989 in un resoconto su Nature), emergono nuovi dubbi sull’affidabilità di quel risultato, secondo il quale il lenzuolo che porta impressa l’immagine del corpo di un uomo flagellato e crocifisso come Gesù sarebbe in realtà un tessuto risalente all’epoca medioevale.

Se n’è parlato all’incontro annuale del comitato scientifico del Centro Internazionale di Sindonologia, il 5 e il 6 maggio a Chambéry, in Savoia, con medici, fisici, chimici, storici e biologi internazionali. Tra questi Paolo Di Lazzaro, dirigente di ricerca dell’Enea di Frascati, che nel suo intervento ha ricordato come «il calcolo che trasforma il numero di atomi C-1

...

Continua a leggere...

Ragione e sentimento

Berlicche - Lun, 11/06/2018 - 22:43

La ragione senza sentimento è una fredda megera, il sentimento senza ragione è la ragazza facile che si installa a casa tua e ti rovina.
Ambedue le specie andrebbero evitate.
Ma ancora più pericolose sono la fredda megera che fa leva sul tuo sentimento per i suoi interessi, e la ragazza facile che calcola la maniera di fregarti.

La nipote di Martin Luther King: «se rifiuti il razzismo, combatti l’aborto»

UCCR Online - Lun, 11/06/2018 - 14:44

Il nome del pastore Martin Luther King sarà sempre legato ai diritti civili degli afroamericani. L’eredità spirituale è oggi nelle mani della sua famiglia e, in particolare, della nipote Alveda King. La quale continua la battaglia, riconoscendo che «un bambino nero ha tre volte più probabilità di essere ucciso nel grembo materno rispetto ad un bambino bianco».

Alveda ha recentemente accusato sul Washington Post la nota catena di caffetteria Starbucks, in quanto, «attraverso le sue donazioni aziendali, finanzia una delle organizzazioni più razziste nella storia della nostra nazione, Planned Parenthood. Cioè il principale fornitore di aborti negli Stati Uniti, che esegue oltre 300.000 interruzioni di vita ogni anno». Dal 1973, ha spiegato la nipote d

...

Continua a leggere...

La scienza risponde a tutto? Nemmeno sfiora gli interrogativi più importanti

UCCR Online - Lun, 11/06/2018 - 07:22

«È con la scienza che possiamo sperare di rispondere agli interrogativi dell’uomo. È con la scienza che possiamo contribuire a migliorare la qualità della vita del singolo». Due frasi, buttate lì come finale di un articolo dal prof. Giuseppe Novelli, genetista e rettore dell’Università Tor Vergata di Roma.

Novelli non è certo uno scientista, un odifreddiano antimetafisico, un positivista ottocentesco e, anzi, l’università che dirige è spesso sede di importanti convegni sul rapporto tra fede, scienza e filosofia. Per questo, probabilmente, nemmeno lui avrà dato troppo peso a quanto scritto. Com’è possibile, infatti, credere davvero che tutti gli interrogativi esistenziali che l’uomo matura di fronte alla sua incompletezza, alla sua sete di un significato ultimo, possano arrivare dalla scienza?

Nonostante le convinzioni dell’en

...

Continua a leggere...

Due fiumi dichiarati “esseri umani viventi”: follie del relativismo

UCCR Online - Dom, 10/06/2018 - 15:07

Viviamo in tempi affascinanti, da un lato, e surreali dall’altro. In un’epoca in cui moltissimi esseri umani ancora non hanno accesso ai diritti umani ed in cui famosi bioeticisti vorrebbero togliere il diritto alla vita a bambini non nati, appena nati e disabili cognitivi, due fiumi sono stati dichiarati “persone” giuridiche dotate di diritti umani.

In Nuova Zelanda, al fiume Whanganui sono stati concessi gli stessi diritti legali di un essere umano poiché semplicemente la tribù Maori considera il fiume un suo “antenato” ed un “parente”. Allo stesso tempo, la corte indiana

...

Continua a leggere...

Di fronte all’Islam, Richard Dawkins vede nel cristianesimo un baluardo

UCCR Online - Dom, 10/06/2018 - 05:46

Ricordate lo zoologo Richard Dawkins? Quello che «la fede cristiana è uno dei più grandi mali del mondo, paragonabile al virus del vaiolo ma più difficile da estirpare» (The God delusion). Ieri era uno degli intellettuali più in voga, oggi è spesso lo zimbello dei media e del mondo accademico. Ma non è questo il punto, piuttosto il suo continuo cammino di conversione.

La parola conversione è errata, egli continua a dire che Dio, probabilmente, non esiste. Ma la sua posizione si è ammorbidita. Se nel 2012 invitava i suoi sottoposti a deridere pubblicamente i credenti, poco tempo dopo -come abbiamo documentato&#821

...

Continua a leggere...

Suffragio femminile, il grande contributo dei cattolici e della Chiesa

UCCR Online - Sab, 09/06/2018 - 16:36

E’ piuttosto trascurato il ruolo importante svolto dal mondo cattolico per rivendicare il diritto di voto alle donne. I precursori cattolici, infatti, iniziarono molto prima a battersi per l’uguaglianza femminile rispetto al femminismo, che oggi si appropria indebitamente di tale lotta.

Per restare in Italia, nel 1917 l’attuale Servo di Dio, don Luigi Sturzo -fondatore della Democrazia cristiana e co-fondatore del Partito Popolare, inserì una donna nei suoi organi dirigenti (Giuseppina Novi Scanni) ed invocò il suffragio femminile quando ancora pochi ne parlavano. Nel 1917, fu la giornalista americana Dorothy Day ad organizzare una protesta di fronte alla Casa Bianca, insieme ad altre 39 donne, per l’esclusione femminile dal suffragio. Si convertì al cattolicesimo nel 1927 e si oppose alla rivoluzione sessuale sessantottina. Nel 2000 è stata proclamata serva di Dio. La prima donna a far parte del Consiglio comunale di Vienna

...

Continua a leggere...

Pagine